SOCIAL HOUSING
Casorate Primo, Italia

La dispersione degli spazi pubblici nelle zone di periferia è spesso dovuto alla realizzazione degli standard in aree di risulta, al margine delle lottizzazioni, da esse slegato, un dentro e un fuori tra spazio privato e spazio collettivo. Il progetto cerca di integrare questi elementi, frantumando e distribuendo sul lotto intero sia la volumetria prevista che lo spazio pubblico e collettivo, utilizzando modelli atipici per la periferia, quali i centri di antica formazione.

 

Non per riproporre un centro storico nelle zone di completamento, ma per codificarne e riproporne le spazialità e la domesticità dei luoghi raccolti, senza auto, con piccole piazze. A questo sistema si aggiunge la vegetazione, studiata per dare ombreggiatura alle abitazioni, aiutando così a regolare l’irraggiamento solare, ma anche per rendere più piacevole la vita all’aperto. Un mix tipologico mirato alla qualità dello spazio collettivo. L’insediamento residenziale si sviluppa intorno a tre corti, spazi pubblici che definiscono percorsi e gerarchie tra le parti. Sempre più si sta perdendo nell’edilizia residenziale la qualità dello spazio pubblico e collettivo, i luoghi in cui ci si incontra, si parla, si interagisce con i vicini di casa, lo spazio del sociale. Abbiamo cercato di dare più ampiezza ai luoghi del ritrovo, declinando le tre corti per attività possibili, anche se non vincolanti, diversificandole per materiali, forme e colori. La corte dello sport, con un pavimento morbido per il gioco, in plastica riciclata segnata dai disegni dei campi da gioco e un’illuminazione diffusa. La corte dell’ombra, dove il pavimento diventa seduta intorno agli alberi di alto fusto che ombreggiano lo spazio pubblico. La corte da salotto, dove ci si siede a chiacchierare, con panche sparse in tutta la piazza che può la sera trasformarsi in un piccolo cinema all’aperto. Ogni corte è collegata a un parcheggio pertinenziale verso la strada, dove gli abitanti, se non per stretta necessità, possono lasciare l’automobile e muoversi a piedi o in bicicletta all’interno del comparto, separando cosi i flussi carrabili da quelli ciclo pedonali. Su strada invece, sul lato opposto ai parcheggi pertinenziali, sono disposti i parcheggi di vicinato, cosi come previsto da PRG. Ogni corte è dotata di parcheggio coperto per le biciclette, che integrano il disegno delle corti e lo completano.

Read more
Cliente
Comune di Casorate Primo
Dimensioni
1.500 mq
Status
Concorso
Fotografie

Anno
2009
Design Team
Roberto Murgia
Chiara Sogos
Miriam Cesco
Valentina Ravara
SOCIAL HOUSING
SOCIAL HOUSING
SOCIAL HOUSING
SOCIAL HOUSING
SOCIAL HOUSING
SOCIAL HOUSING
SOCIAL HOUSING
SOCIAL HOUSING
4 LOFTS SUI NAVIGLI
2005-2006
Housing
4 LOFTS SUI NAVIGLI
2005-2006
Housing
LOFT NEL QUARTIERE ISOLA
2011-2012
Housing
LOFT NEL QUARTIERE ISOLA
2011-2012
Housing
LOFTS N°5
2009
Housing
LOFTS N°5
2009
Housing
CASA MOBILE
2009
Housing
CASA MOBILE
2009
Housing
CASA ALL'ISOLA
2013
Housing
CASA ALL'ISOLA
2013
Housing